Prossimi e ultimi appuntamenti

___________________________

 

Dr. Serge Raynaud de la Ferrière
Dr. Serge Raynaud de la Ferrière
100 aniversario dr. Serge Raynaud de la Ferrière, Fondazione Magna Fraternitas Universalis

CONFERENZE celebrative del 104° anniversario della nascita del saggio e scienziato francese Dr Serge Raynaud de la Ferrière

 

Sabato 18 gennaio ore 18.00

 

Magna Fraternitas Universalis Via Mazzini 30 3° piano

 

Il Dr Serge Raynaud de la Ferrière: la sua visione di sintesi del Sapere.
Circolo di lettura Introduce il Dr Francesco Furlan

 

 

Domenica 19 gennaio ore 17.00

 

Centro Culturale di Yoga Jñanakanda,Via Mazzini 30 3° piano

 

Un altro mondo

 

Proiezione del film documentario di ThomasTorelli

 

Introduce il Dr Guido Marotta

 

 

Lunedì 20 gennaio ore 19.30

 

Magna Fraternitas Universalis Via Mazzini 30 3° piano

 

 

Arte e cervello

 

Conferenza:del Prof Antonio Bava,neurofisiologo e Leonardo Calvo, artista visivo

 

 

 

Sabato 25 gennaio ore 16.00 - 17.30

 

Comitato pro- Fondazione ELIC, Scuole Libere di Ricerca Scientifica per bambini, Via Mazzini 30 3° piano

 

Dalla fisica alla famiglia La legge di gravitazione universale applicata all'ambiente famigliare.

 

Laboratorio per bambini dai 7 ai 13 e per tutti i membri della famiglia
a cura della Dr. Francesca Bradamante, Ph D in Didattica della Fisica.

 

Min. 5 partecipanti. Prenotazione obbligatoria.

 

 

 

Domenica 26 gennaio ore 12.45

 

Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari Contra' Santa Corona - Vicenza

 

Sacro e bellezza nell'arte russa con opere di:Kandisky Gonchareva Chagall

 

Visita guidata dall'artista Leonardo Calvo

 

Partenza dalla stazione di Trieste ore 9.15 o 9.36

 

 

 


 

Retrospettiva conferenze

Venerdì 18 gennaio 2019 ore 19.00

 

La nuova forma della Tradizione basata sul parallelismo

tra la Culture e Scuole dell'Antichità

 

La Tradizione : suo significato semantico dal verbo tradere = trasmettere vedi Qabbalah (QBL = trasmissione, tradizione)

 

Il suo uso linguistico è molto vario indicando su un piano ordinario le usanze, le abitudini sia culturali che sociali (spesso però soprattutto nel termine derivato: tradizionalismo si suole intendere una tendenza conservatrice che si oppone al progresso e alla liberazione da paradigmi e modelli superati del passato. Però se la intenderemo nel suo significato più elevato come la fonte e criterio di verità delle diverse filosofie, religioni, dottrine a cui esse hanno attinto in tutti i tempi e da cui sono sempre derivate le loro affermazioni e le loro rivelazioni. Tali Scienze primordiali vengono pertanto considerate Sacre e trasmesse da epoche immemorabili da una generazione all'altra. Il loro linguaggio si è avvalso spesso del simbolo o di altre forme criptiche non per creare intorno a sé un alone di mistero, ma semplicemente per proteggere tali conoscenze da chi per immaturità intellettuale o livello morale inadeguato ne avrebbe potuto fare un cattivo uso alterandone il senso e soprattutto utilizzandole negativamente su un piano operativo

 

Ci sono esempi nella storia anche molto recente dell'Umanità di tali cattivi usi.(Hitler e il simbolo della svastica)

 

Definizione: Conservazione organizzata delle Scienze Sacre. Perchè è necessario conservare tali scienze? E' necessario preservare tali Scienze perchè rappresentano un patrimonio per l'Umanità consentendone l'evoluzione senza perdita del legame fondamentale con le proprie origini superiori. E chi ha il compito di conservarle.? Alcune elites all'interno di Culture dell'antichità sia di Oriente che d'Occidente sono state depositarie di queste scienze. Le hanno trasmesse con un rapporto tra Maestri e Discepoli sia oralmente ( da bocca a orecchio) sia per iscritto (testi sacri di diverse Tradizioni (Esempio: La Tavola Smeralda, La Bibbia, Il Zohar, il Talmud, Il Corano, il Bardo Thadol tibetano, il Popul Vuh dei Maya, i Veda, le Upanishad per citarne alcune tra le pià conosciute) La Tradizione però non si è avvalsa solo di documenti religiosi o esoterici (spiegazione di esoterico) ma anche di opere letterarie come "Le mille e una notte",come le fiabe per ragazzi o per fino di giochi come gli scacchi)

 

La Tradizione è Una e immutabile in essenza nel tempo , ma anche paradossalmente subisce delle trasformazioni per la necessità di adattarsi alle trasformazioni evolutive delle Culture in dipendenza da determinati archetipi cosmici ,(esempio l'uomo moderno non è più l'uomo isolato o appartente a tribu limitate territorialmente e culturalmente o l'uomo che viveva preponderantemente nei campi ma un 'uomo che vive in grandi agglomerati, che studia obbligatoriamente, ha accesso a molte più informazioni, che può spostarsi nel mondo sia fisicamente che virtualmente, ed è dotato di un sapere e di una complessità psichica sempre maggiori) . La Tradizione pur restando uguale nella sua essenza si adatta quindi alle più diverse forme che non vengono a abolire le sue basi ma a completarle e a renderle più comprensibili all'uomo contemporaneo.

 

Il Dr Serge Raynaud de la Ferrière ha dedicato la sua vita a questo alto compito di attualizzare il messaggio universale e eterno della Tradizione per la collettività umana dato che l'Epoca in cui essa è entrata dal 1948 , Era del'Aquarius , Era del del Sapere, ha sostituito la precedente Era dei Pesci, imperniata sul Credere. Lo ha fatto con migliaia di conferenze , cosi come per mezzo di più di 100 opere letterarie (filosofiche , scientifiche , didattiche) , con opere pittoriche e con l'esemplificazione attraverso organismi giuridicamente riconosciuti , costituiti al fine di concretizzare gli obiettivi da lui delineati per tale Era. Ha infine formato dei Discepoli che potessero continuare la sua opera dando vita ad una catena di trasmissione nel tempo e incaricandoli di vigilare perchè la sua Opera non venisse deformata dalle distorsioni tipiche del momento di transizione rispetto all' Era precedente. Per esempio nella precedente transizione di Era abbiamo assistito al crollo dell'impero Romano e dei regni Greci e dei loro valori eroici e solari anche se eccessivamente marziali, con le conseguenti invasioni barbariche in Europa che l'hanno fatta regredire rispetto a molte conquiste culturali, di pensiero e di abilità scientifiche e tecniche di quelle Civiltà).

 

 

 

Daremo adesso alcuni esempi di questi cambi nella Tradizione prendendo alcune aree più conosciute. Ad esempio la cultura dello Yoga, che negli ultimi 3000 anni è stata custodita dall'induismo e dal Buddhismo (che è una derivazione di quest'ultimo) , ma che, soprattutto negli ultimi 2000 anni, è stata deformata secondo le caratteristiche proprie di un' epoca che non è più vigente.

 

Questo non sminuisce assolutamente il valore di alcuni apporti di queste Scuole sanscrite dell'antichità che costituiscono insieme alla Tradizione ebraica, due colonne portanti della Tradizione stessa. Esse non sono però le sole perchè ad esse possiamo aggiungere le antiche culture d'America e le culture aborigene australiane anche se di queste culture abbiamo minori testimonianze scritte.

 

E ' importante quindi il lavoro del Dr. Serge Rayanud de la Ferrère - operazione che però ha svolto analogamente in molti campi del Pensiero umano di tutte le Culture e di tutte le Epoche - ,capace di restituirci una visione dello Yoga, depurata da tradizioni minori e più vicina pertanto da una parte alla Tradizione primordiale dall'altra ai tempi attuali.

 

 

 

Un altro grande apporto che vedremo in questa conferenza sarà la capacità particolare dell'Autore nel comparare sia sul piano linguistico, che simbolico le diverse culture dandoci della chiavi illuminanti sulle connessioni tra tali culture e scuole dell'Antichità che ce le fanno apprezzare in una visione unitaria sintetica e non solo analitica e specialitista.