Trieste corsi arte estivi, Trieste en Plein Air, acquarello

“Trieste en pleinAir”

Corso di acquarello per tutti.

 

opzione 1 ______________

Mattino: “Il Paesaggio”

date:  24 e 25 giug., dalle 9.30 alle 12.00 (pausa) e dalle 15.00 alle 18.00; Costo €80 senza materiali.

 

opzione 2 ______________

Pomeriggio: “La Città”  

date: 08 e 09 lug., dalle 9.30 alle 12.00 (pausa) e dalle 15.00 alle 18.00; Costo €80 senza materiali.

 

opzione multipla _________

é possibile anche iscriversi ad entrambe laboratori matina e pomeriggio ad un prezzo complessivo ridotto

Costo €140 senza materiali

 

Iscrizioni  fino al 20 di giugno


L’acquarello è stato da sempre un mezzo artistico ed espressivo con cui artisti, filosofi, pensatori, ed anche scienziati, hanno cercato di plasmare le loro idee e impressioni della vita quotidiana e del mondo. Essendo un mezzo espressivo fugace, molto sciolto e libero, si prestava a creare appunti, schizzi e bozzetti che davano iniziale vita alle cose che del mondo li richiamavano la loro attenzione. E' una forma per conoscere ed entrare in relazione più diretta con le cose che ci piacciono, con i luoghi preferiti o che hanno un particolare significato per noi, con gli angoli più accogliente e i paesaggi più suggestivi che conservano nella nostra memoria un valore e un sapore della vita.

Oggi, non più privilegio di pochi, questi mezzi sono a disposizioni di tutti e anche la loro didattica e gli insegnamenti sono alla portata di tutti permettendo ai bambini, giovani e adulti di potersi esprimere e catturare questi momenti, con un'espressività e un'impronta personale che non può essere uguagliata dei mezzi meccanici. La fugacità, la spontaneità ed anche la trasparenza dell’acquarello ci possono donare momenti speciali di contatto e comprensione con il mondo che ci circonda.



Programma:

 

1° giorno:  mattina e pomeriggio 

allievi Scuola d'Arte UNINT Trieste
allievi Scuola d'Arte UNINT Trieste

Presso la sede, con l’Artista Accademico Leonardo Calvo, originario del Costa Rica, verrà intrapreso un percorso illustrativo dei materiali, delle tecniche più usate, dei colori e delle loro forme di utilizzo e delle diverse tipologie di carta specifica per l'acquerello. I partecipanti saranno introdotti a questa affascinante tecnica pittorica ed alle tecniche di disegno ad essa adatte , attraverso anche la realizzazione di esercizi pratici per famigliarizzare con la tecnica ed i materiali. Infine non mancherà una presentazione dei lavori dei grandi maestri acquerellisti.

2°, 3° e 4° giorno: mattina e pomeriggio

 “Il Paesaggio"

      Le sessioni si svolgeranno all’aperto, in luoghi dove il paesaggio naturale con i suoi verdi e blu si fonde con la presenza umana attraverso gli elementi architettonici e artificiali. Il gruppo si riunirà direttamente presso i luoghi precedentemente comunicati. L’insegnante farà un’introduzione e spiegazione illustrativa sulla composizione e anche degli schizzi iniziali, dopodiché ogni partecipanti sceglierà una sua postazione di lavoro per disegnare e dipingere i soggetti naturali ed il paesaggio circostante. L'insegnante accompagnerà ciascun partecipante nella sua specifica scelta con annotazioni e suggerimenti tecnici ed estetici. Alla fine di ciascuna sessione i lavori saranno visti tutti assieme per imparare dall’approccio di ognuno e attraverso i commenti e raccomandazioni dell’insegnante. Alcuni dei possibili luoghi d'incontro: Castello di Miramare, Muggia, Giardino di Villa Rivoltella, Val Rosandra, ... 

 “La Città"

        Le sessioni si svolgeranno all’aperto, in luoghi dove può essere particolarmente sentito il “Genius loci” (anima del luogo), ovvero luoghi dove l’unione tra il paesaggio urbano con le sue particolarità, non soltanto architettoniche, e la presenza dell'uomo, dei suoi abitanti che donano vita all’insieme, è particolarmente tangibile. L’insegnante farà un’introduzione e spiegazione illustrativa sulla composizione e anche degli schizzi iniziali, dopodiché ogni partecipanti sceglierà una sua postazione di lavoro per disegnare e dipingere i soggetti naturali ed il paesaggio circostante. L'insegnate accompagnerà ciascun partecipante nella sua specifica scelta con annotazioni e suggerimenti tecnici ed estetici. Alla fine di ciascuna sessione i lavori saranno visti tutti assieme per imparare dall’approccio di ognuno e attraverso i commenti e raccomandazioni dell’insegnante. Alcuni dei possibili luoghi d'incontro: Piazza Sant’Antonio, Muggia, Piazza della Borsa, Piazza Venezia, ... 




Materiali:

I partecipanti che hanno già frequentato  dei corsi d’acquarello  o già conoscono questa tecnica possono naturalmente portarsi i propri materiali o, come già scritto nell’introduzione, seguire le indicazioni introduttive dell’insegnante  sulle diverse opzioni disponibili al mercato, per tutti i livelli, da quello più basico e iniziale a quello intermedio fino a quello degli esperti.

 

E’ prevista la possibilità del noleggio di materiali basici per chi non li ha e per chi starà facendo la sua prima esperienza; verranno date delle raccomandazioni sui diversi materiali in vendita per chi vorrà comperarli per conto proprio, nonché le indicazioni per gli accessori, alcuni essenziali ed altri meno, da reperire secondo la personale scelta e la vostra comodità.

 

Materiali base a Noleggio:

 

Il costo è  di 15,00€ e comprende:

  1. una scatoletta con pastiglie di colori per acquarello (pastiglie in gergo – Gode);
  2. due pennelli di pelo di bue o sintetici o di pelo di scoiattolo adatti per la tecnica;
  3. 8 fogli di carta d’acquarello misto cotone e cellulosa a grana fina (si è fatto un calcolo medio per persona; al finirla uno se ne procurerà dell’altra in base alle necessità). Ci saranno a disposizione in vendita, come servizio di emergenza, carta per acquarello – 4 fogli x 2,00€.
  4. Supporto o tavoletta per poggiare i fogli

 

Nota: Oltre quanto elencato saranno necessari altri materiali o accessori che il partecipante provvederà a portare con sè .

 

 

Materiali propri indispensabili raccomandati:

 

Per praticità vi suggeriamo due negozi della città abbastanza forniti ed anche specializzati, che offrono diverse soluzioni nel rapporto qualità - prezzo dove potrete acquistare il necessario il più velocemente possibile e al prezzo migliore:

 

Quadtricolor: Via Armando Diaz, 4 34121 Trieste‎, 040 300262

Eliotecnoservice: Via Giuseppe Vidali, 3, 34129 Trieste, 040 774267

 

Sono necesari:

• Una scatoletta con pastiglie di colori per acquarello (si sconsiglia 

qualunque kit per bambini!). Al mercato una scatoletta base va dai 12,00 € in su; come riferimento per i principianti si raccomanda Winsor and Newton, Cotman (Sketcher’s Pocket Box) – alla Eliotecnoservice.

• Tre pennelli secondo le vostre possibilitià (si può prenderne uno 

solo); in ordine d’importanza: a- pennello tondo #16 o14;   b-pennello piatto #16 o 14, pennello tondo # 8 o 6 (nell’immagine la serie 800 Borciani-Bonazzi misto naturale e sintetico; il miglior prezzo da Quadricolor dove si trovano anche la serie daVinci di pelo naturale ad un prezzo più elevato); presso Eliotecnoservice si reperiscono pennelli degli stessi numeri di altre serie; a prezzo più alto, pur sempre convenienti e di qualità media, Tintoretto serie 155 e 100 oppure la più costosa serie 782.

• Carta d’acquarello: ci sono block di 10 o 20 fogli previsti per la

pittura en plein air oppure la soluzione più economica - la stessa carta in grandi fogli da tagliare. La carta migliore è quella al 100% cotone che è la più costosa, ma ne esiste al 50% cotone, al 20% cotone o soltanto di cellulosa. Si consiglia quella al 20% cotone (una buona via di mezzo). Presso Eliotecnoservice disponibili diverse varietà: Fabriano Grana fine Watercolour  50x70 200gr. cod.620000237 da €1.00,  oppure  Fabriano Torchon Watercolour 50x70 270gr. cod.27005070  € 1.20,  noi consigliamo prendere da 200gr. in su e ottima la carta intorno a 300gr.

Ciotola di plastica o di vetro per l'acqua

Botiglia d'acqua può essere piccola oppure quella più addatta alle proprie essigenze

Stoffa o stracci  in cotone per pulire i pennelli e assorbire l'acqua 


Matita in graffite 3b o pure anche anche altre , ma debbono essere grasse per non essere rimosse dall'acqua

Nastro adesivo di carta da 2.5 cm o  3 cm

Supercicie, tavoletta di legno o cartone compatto da apross. 42-32cm 


Accessori utili:

Il "plein air" , oltre che l'arte del dipingere ci allena a sviluppare "l'Arte di Arrangiarsi" poiché e poco più sicuro che nelle postazioni non ci aspettano delle comodità , posti a sedere, tavoli e sedi e quindi bisogna adattarti in maniera creativa, e quasi alle volte contorsionista, ma possono essere dei consigli utili e anche interesante vedere come altri hanno provveduto in diverse maniere al problema:

 

Si incomincia da sedersi per terra nella più semplice delle ipotesi, e perciò bisognerebbe portare un lenzuolo di plastica o di stoffa, oppure un'altra maniera molto semplice è portare i materiali dentro un secchiello di plastica un tanto allungato che dopo capovolto può servire di sgabello, e già in maniere più sofisticate si può provvedere a un sgabellino di pesca o di campeggio e anche del cavalletti dai più semplici a i più sofisticati ( e costosi) o  a degli adattamenti con treppiedi fotografici di baso costo adattati creativamente per l'ocasione. Vi diamo delle fotografie che vi possono servire di spunto per migliore provvedere a questa aventura... GRAZIE!!!  e non dimenticate il capello per il sole....

 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti